Un celebre e giovane architetto Tedesco

Un celebre e giovane architetto Tedesco (Mies van der Rohe) sosteneva nei primi del ‘900 questo concetto: “Less is More” che detto in parole povere e soprattutto italiane vuol dire “Meno è Meglio”.

Semplice gioco di parole? Cogitazioni notturne di una mente inquieta e fresca di studi universitari? Ricerca spaziale di ambienti più puliti e liberi da fronzoli?

Direi necessità di semplificazione e soprattutto fervida innovazione ambientale ed architettonica.

Di cosa parliamo oggi? Vi chiederete… Di Architettura?

Certo Signori miei, di architettura della comunicazione! Perché è la struttura che fa sì che un concetto prenda forma; E per renderlo accessibile a tutti è necessario applicare il principio del “meno è meglio”.

Non è forse vero che quando non si capisce qualcosa si dice di aver “complicato un concetto semplice?”

Perché, in realtà è più facile complicare che semplificare.

Per semplificare bisogna sapere dove mettere le mani. Per togliere, bisogna sapere cosa togliere, altrimenti la struttura rischia di crollare, sia essa un concetto, una costruzione o un opera letteraria.

Dei concetti complicati, si dice che ”non stanno in piedi”, delle cose semplici invece si dice “lo sapevo fare anch’io!” E questa è una palese bugia ed un magnifico complimento all’ideatore dell’opera o concetto che sia. Se si sapesse fare si sarebbe fatto prima. Tuttalpiù si può ri-fare copiando perché semplice.

Le sculture di Michelangelo, a suo dire, non erano altro che figure da lui ‘liberate’ dalla fredda pietra di troppo, che le racchiudeva… E cosa c’azzecca con la comunicazione tutto ciò?

Centra proprio il principio di meno è meglio, perché quando parliamo per spiegare qualcosa a qualcuno dobbiamo far sì che il linguaggio sia ‘pulito’. Non necessariamente scarno, ma  semplice e diretto. Strutturalmente forte e semplicemente efficace.

Se non si è capaci di produrre concetti con semplice e pulita struttura sarà improbabile che essi siano recepiti nella loro essenza.

Non resta quindi che ‘togliere’, ‘alleggerire’, ‘semplificare’ e mostrare una meravigliosa linearità di concetti nella nostra comunicazione per essere finalmente compresi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *