Risposte

Le risposte le sai tu e se non le sai…

Ogni cosa che ci accade, ci permette di affrontare delle parti di noi.

Se con coraggio si guarda cos’è che la vita ci vuole far capire si ha l’opportunità più grande: quella dell’evoluzione del nostro pensiero e quindi di noi stessi.

L’alternativa a questo è chiudere gli occhi, le orecchie e urlare nel nostro silenzio che va bene così, che siamo certi e sicuri delle nostre regole, delle nostre convinzioni del c…. che ci fanno sentire comodi e ci coccolano da quando le abbiamo e/o le hanno installate in noi.

E poco importa se tutto ciò ci fa essere in guerra in ogni giorno della nostra vita. Perché se siamo abituati così è quello che vogliamo ed è quello che permettiamo che ci accada regolarmente.

Quella sicurezza lì ci fa stare bene, ci fa sentire produttivi, ed efficienti, anche quando è evidente che non lo siamo. In realtà ce la stiamo “raccontando alla grande”!!!

1.     Perché lo sappiamo fare benissimo

2.     Perché è comodo ed abbiamo l’impressione di non perdere tempo

3.     Perché in ‘guerra’ rendiamo meglio e siamo molto ‘produttivi’

4.     Perché siamo abituati a parlare e confrontarci più con noi stessi che con gli altri…etc

Siamo tutti meravigliosamente diversi. Abbiamo diversi modi di parlare, amare, scrivere, ridere, correre, lavorare, parlare, mangiare e così via.

Avere la consapevolezza ed essere responsabili di ciò che sono le nostre relazioni o le nostre non-relazioni ci mette in una condizione di POTERE estremo. Quello di decidere. Nella scelta delle nostre azioni c’è la differenza tra un essere umano ed un altro.

Io scelgo l’evoluzione perché solo così mi sento di vivere. E se il mio corpo è in leasing su questa terra, la mia Essenza no, non lo è. La mia Essenza era quella 52 anni fa e la riconosco come tale tutt’ora. Non ha rughe, bensì esperienze. Esse si manifestano in mille modi e ci s’impiega tutta la vita  per riconoscerle…quasi mai ne basta una.

E quindi? Quindi silenzio, silenzio e ascolto. Diamoci l’opportunità di ascoltare cosa non va, cosa risuona e ci fa arrabbiare di ciò che sembra arrivare dagli altri …non sarà mica che siamo noi così fastidiosi a noi stessi?

Detto ciò le domande sono: evolvere è facile? Comodo? Costruttivo? Utile? Noioso?

Le risposte ‘salle tu’!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *